ITA | ENG

Mappatura agrobiodiversità vegetale

Questa sezione del sito è dedicata al censimento dell’agrobiodiversità vegetale italiana.

Con il termine biodiversità agricola o agrobiodiversità si indica tutto il patrimonio genetico di interesse agro-alimentare di una data area territoriale.

La conoscenza dell’agrobiodiversità vegetale italiana è utile per la sua protezione e conservazione ma anche per rilanciare filiere agro-alimentari uniche e di alta qualità.

COME HA AVUTO INIZIO IL PROGETTO

Il Centro di Ricerca Coordinato Ge.S.Di.Mont. di UNIMONT ha iniziato a censire le cultivar locali tradizionali della Lombardia grazie all’“Accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e Ge.S.Di.Mont., per attività di ricerca scientifica ed applicata e di diffusione della conoscenza inerente il territorio montano lombardo (ai sensi del art. 4 c. 27 della l.r. 22/2016)”: NETWORK DELL’AGROBIODIVERSITÀ DELLE MONTAGNE LOMBARDE.

Il censimento è proseguito ed è stato esteso all’intero territorio italiano grazie alla “Convenzione operativa tra DARA – Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie della presidenza del consiglio dei ministri Ge.S.Di.Mont. – polo UNIMONT dell’Università degli Studi di Milano” stabilita con il progetto: VALORIZZAZIONE DELLA BIODIVERSITÀ DEI TERRITORI DI MONTAGNA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL’AGROBIODIVERSITÀ E DERIVATI: ORIZZONTI DI BIO E GREEN ECONOMY PER LA MONTAGNA

LA MAPPA DELL’AGROBIODIVERSITÀ

Di seguito viene riportata la mappa delle varietà locali tradizionali coltivate in Italia da aziende agricole o agricoltori hobbisti. I dati di UNIMONT sono stati integrati con quelli del primo inventario delle cultivar locali tradizionali redatto dall’Università degli Studi di Perugia e quelli di Fondazione Slow Food per la biodiversità.

Il TAVOLO DI LAVORO

UNIMONT ha attivato un tavolo di lavoro dedicato al tema dell’agrobiodiversità che conta quasi 200 membri. Il tavolo di lavoro è un modo per connettersi con altri soggetti interessati a questa tematica o impegnati – sotto molteplici aspetti – nella salvaguardia dell’agrobiodiversità. Per entrare a far parte del tavolo di lavoro è sufficiente collegarsi alla pagina Facebook e richiedere l’iscrizione.

UNIMONT svolge anche azioni per la valorizzazione della filiera dello zafferano. Puoi visitare la pagina web dedicata su questo portale o entrare a far parte del relativo tavolo di lavoro.


CLICCANDO QUI
potrai contribuire anche tu alla salvaguardia dell’agrobiodiversità vegetale segnalandoci tu stesso una o più varietà del tuo territorio.

Mais Ecotipo Orecchiella

Mais tipico della zona della Garfagnana. I ranghi sono molto pochi e il colore è giallo/arancione.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro regina di Torre Canne

Il nome di questo pomodoro si ispira alle caratteristiche del peduncolo, che crescendo assume la forma di una coroncina. Le bacche sono piccole e tondeggianti. La buccia aumenta la conservabilità di questa varietà e la resistenza ai parassiti.

Agricoltori Custodi
Az. Agr. Masseria Giummetta

Pomodoro pizzutello delle Valli Ericine

“Il pomodoro pizzutello delle Valli Ericine si distingue per il colore rosso acceso a maturazione, la forma tondeggiante, la pezzatura piccola e la classica punta all’umbone che determina il nome. E’ un ecotipo particolarmente rustico.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro Pisanello

il pisanello ha forma schiacciata e presenta forti costolature, colore rosso brillante, ha un sapore dolciastro e al tempo stesso acidulo. Ha polpa soda, con un forte odore di fruttato, arriva ai 200 grammi di peso.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro nero di Serborga

Il pomodoro nero di Seborga è di colore rosso, ma durante la fase di maturazione assume una tonalità intermedia tra il marrone ed il verde scuro. Il sapore tuttavia è molto dolce, leggermente più acido rispetto ad un cuore di bue.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro Luigia

Pomodoro dalle bacche ragguardevoli, lievemente costolute. Coltivato da almeno 60 anni nei pressi di Mercallo (VA).

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro giallorosso di Crispiano

Il pomodoro giallorosso di Crispiano ha forma tondeggiante, polpa morbida e una buccia spessa di colore giallo aranciato, che sembra non arrivare mai a maturazione completa. In bocca ha una gradevole acidità e un leggero retrogusto erbaceo, di foglie di pomodoro.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro giallo del Cilento

Conosciuta localmente come pummarola gialla o piennulo antico giallo, la varietà di piennolo giallo cilentano è una varietà coltivata in Cilento. Questa varietà si caratterizza per i frutti piccoli, globosi, di colore giallo-arancio e con una buccia molto spessa.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro Fragola

Si tratta di una varietà di pomodoro ibrida della tipologia fragolino, indeterminata, a ciclo medio-precoce con frutti a forma di fragola dal peso variabile tra i 20 e i 40 gr, di colore rosso, ottimo equilibrio di aromi. Ideale per il consumo fresco.

Agricoltori Custodi
Privati

Pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto

Questo pomodorino, dolce, succoso, serbevole, fa parte della storia gastronomica delle terre del brindisino: era la base per la passata che tutte le famiglie, anche quelle urbane, si producevano per l’inverno.

Agricoltori Custodi
Az. Agr. Agricola de Belvedere
Az. Agr. Pietrasanta
Az. Agr. Calemone
Az. Agr. Pietrasanta
Iscriviti alla newsletter