ITA | ENG

Master in Project Management per la Montagna

Il Master di Primo Livello in Project Management per la Montagna, organizzato in collaborazione con il Dipartimento Affari Regionali e Autonomie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, fornisce le competenze necessarie nella gestione dei fondi europei e dei progetti relativi alle misure di sostegno alla montagna italiana. Il percorso si articola in 1.500 ore totali (60 CFU) e prevede 506 ore di lezione e attività laboratoriali e 400 ore di tirocinio formativo da svolgersi presso enti territoriali. Il corso sarà erogato attraverso modalità blended-learning.

L’obiettivo è quello di formare “facilitatori dello sviluppo”, capaci di interagire con il tessuto socioeconomico e amministrativo delle aree montane e accompagnare gli enti pubblici nelle attività di fund raising. Il Master prevede argomenti e attività didattiche che delineano il quadro completo della montagna italiana, in accordo e a supporto delle finalità del PNRR.

Il corso fornirà le linee guida per individuare, analizzare le call e i bandi esistenti e “progettare” e si articola nei seguenti moduli:

  • Il Contesto Montano: Specificità ambientale, socioeconomica e delle risorse dei territori montani; specificità normative e legislative;
  • Politiche e programmi per lo sviluppo dei territori montani – Il framework della programmazione europea e nazionale per i territori montani;
  • Fondamenti di project management: costruzione di un progetto, gestione finanziaria e project work di scrittura e rendicontazione progettuale;
  • La gestione di progetti complessi.

La figura professionale, che il corso mira a specializzare, migliorare, consolidare, è quella del Progettista Esperto, capace di: – individuare e valutare i bandi e le call più adatte per ottenere i finanziamenti per la realizzazione di progetti specifici relativi ai territori montani; – predisporre e gestire il progetto attraverso la creazione di una rete di collaborazione e selezionando gli strumenti operativi da attivare per raggiungere gli obiettivi prefissati.

 


Il Master in Project Management per la Montagna fa parte dell’offerta formativa del Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali – DISAA dell’Università degli Studi di Milano.

Obiettivi Formativi

Il master di primo livello in “Project Management per la montagna” si configura come percorso di approfondimento e maggiore sistematizzazione delle conoscenze e competenze di tipo professionale, sul tema della progettazione e della gestione di progetti di carattere nazionale ed internazionale, in risposta a call e bandi relativi a tematiche specifiche della montagna, nonché della valorizzazione delle risorse di questi territori nella loro globalità. Nello specifico il master avrà i seguenti obiettivi formativi:

  • Approfondire la conoscenza delle caratteristiche del contesto montano, dai principali aspetti territoriali a quelli socio-economici, culturali, giuridico-amministrativi, ecc., sia a livello nazionale che europeo;
  • Acquisire conoscenza sull’”ecosistema” dell’innovazione per i territori montani, ovvero la rete di soggetti, nazionali e internazionali, pubblici e privati, impegnati nei processi di sviluppo e governance dei territori montani;
  • Rafforzare le conoscenze tecnico-professionali, utili a orientarsi nel panorama dei programmi di finanziamento per la progettazione specifica per i bisogni dei contesti di montagna;
  • Ottimizzare le competenze per la costruzione, l’individuazione e l’interazione efficace con le reti locali nazionali e internazionali per la costruzione dei partenariati strategici;
  • Acquisire conoscenze sulla stesura di progetti di sviluppo e valorizzazione dei territori montani;
  • Perfezionare le abilità di lettura e di interpretazione del contesto, dall’individuazione delle risorse specifiche alla gestione delle relazioni e delle dinamiche di gruppo in realtà complesse come quelle montane;
  • Approfondire le fasi specifiche di gestione dei programmi finanziari europei e internazionali;
  • Acquisire conoscenze e competenze nell’elaborazione di azioni di monitoraggio dell’attuazione dei progetti.
Sbocchi Occupazionali

Gli sbocchi professionali includono attività imprenditoriali, o come consulente libero professionista o dipendente con ruoli di coordinamento, redazione e proposta di progettualità e responsabilità in aziende private o pubbliche, nazionali o internazionali nei settori strategici per l’economia montana.

Nello specifico al termine del master lo studente potrà trovare uno sbocco occupazionale presso:

  • studi tecnico-professionali e società di consulenza e di progettazione per la valorizzazione e sviluppo;
  • gruppi di azione locale – GAL;
  • associazioni di categoria;
  • parchi e aree protette;
  • comuni, consorzi di comuni, province, regioni, ministeri;
  • agenzie di sviluppo;
  • fondazioni e ONG;
  • enti e società di formazione e divulgazione;
  • enti di ricerca e sviluppo.
Iscriviti alla newsletter