ITA | ENG

Una montagna di bellezze

Il tema del seminario è l’incontro con la bellezza in montagna, non la bellezza della montagna.

L’esperienza della bellezza è vissuta da ognuno a modo proprio, ma è sul piano privilegiato dai soci CAI e di chi è posseduto dalla passione della montagna che sarà focalizzata l’osservazione. Non è l’oggettivazione estetica dell’ambiente l’aspetto che sarà indagato, bensì l’origine del sentimento di ben-essere che l’ambiente della montagna regala a chi la frequenta. Sentimento che varia da persona a persona e, con il trascorrere del tempo, anche per la stessa persona.

Vedremo che anche in montagna non è possibile stabilire una gerarchia tra le bellezze e che, purtroppo, la bellezza non è la verità e non salverà il mondo come auspicava Dostoevskij.

È, però, il lucente faro che può illuminare il nuovo approccio alla montagna, quello che consente di attivare una moderna salvaguardia della stessa e pensare ad un umanesimo della montagna che la preservi dalla minacciosa invasione del devastante sfruttamento a puri fini economici e dalla frequentazione come parco giochi.


L’evento è accreditato per il riconoscimento:

  • per 0,250 CFP, ai sensi del regolamento CONAF n .3/13 dal Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Lombardia
  • per 1 CFP al 100% della frequenza dal Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia Brescia

Per gli studenti iscritti al corso di laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano il seminario vale 0,25 CFU


Data
21/01/2021
Luogo
Esclusivamente online
Ora
5:00 pm
Relatore/i
Angelo Maggiori, Presidente Sezione CAI Brescia e Direttore rivista ADAMELLO Storie di uomini e montagna.
Registrazione
Locandina
Iscriviti alla newsletter