ITA | ENG
13 Ottobre 2013

La normativa per la montagna di Regione Lombardia

Le politiche per la montagna di Regione Lombardia si esprimono nella quasi totalità degli ambiti disciplinari delle diverse Direzioni generali.

 

Ogni Direzione svolge un’azione specifica a favore dei territori montani, coordinandosi con le altre Direzioni e con la Struttura Promozione del Territorio e Montagna in modo da ottimizzare gli sforzi e l’utilizzo di risorse umane e finanziarie.

 

Lo strumento per questo raccordo interno è il Programma d’Azione Montagna, redatto dalla Struttura PTM e aggiornato annualmente in concomitanza con la stesura del DSA, Documento Strategico Annuale, che è lo stato di avanzamento e l’aggiornamento annuale del PRS (Programma Regionale di Sviluppo).

Dall’agosto 2011, con l’approvazione della LR 11/2011, il Fondo è ripartito tra le Comunità attraverso lo strumento di programmazione negoziata del PISL Montagna (Programma Integrato di Sviluppo Locale, semplificato rispetto al PISL tradizionale ex LR 2/2003), uno strumento triennale che pone la Comunità Montana al centro dell’attività di programmazione territoriale, in raccordo con la programmazione regionale e provinciale, consentendo un uso più razionale e sinergico delle risorse disponibili per gli investimenti.

Scarica la legge regionale n. 25 del 2007.

Scarica il testo della legge regionale n. 11 del 2011.

Le informazioni citate dal sito di Regione Lombardia.


Iscriviti alla newsletter