ITA | ENG
10 Gennaio 2020

16 ottobre 2019 – Al via la rassegna racCONTA LA MONTAGNA – Il Ghiacciaio dell’Adamello: le minacce del presente e gli eventi del passato

Il primo appuntamento della rassegna letteraria racCONTA LA MONTAGNA pone al centro dell’attenzione il tema dei ghiacciai, dalle minacce presenti e future fino agli eventi tragici del passato. Un dialogo aperto tra Istituzioni, ricercatori e autori.

16 OTTOBRE 2019 – ore 17.00
Aula Adamello, Università della Montagna,
Via Morino 8 – Edolo (BS) | Aula Virtuale
———

Il Ghiacciaio dell’Adamello:
le minacce del presente e gli eventi del passato

d13fe3e9-7e49-4af9-9898-df6e96ee65b9

PROGRAMMA
Saluti:
  • Luca Masneri – Sindaco del Comune di Edolo
  • Stefano Bruno Galli – Assessore alla Cultura di Regione Lombardia*
  • Claudio Gasparotti – Ideatore e coordinatore di racCONTA LA MONTAGNA
  • Anna Giorgi – C.R.C. Ge.S.Di.Mont. – UNIMONT Università degli Studi di Milano
    *invitato a partecipare
Interventi:
  • Roberto Ranzi, Università degli Studi di Brescia – “Il ritiro del Ghiacciaio dell’Adamello e la firma della Carta dell’Adamello
  • Claudio Smiraglia, già Università degli Studi di Milano – “Gli Itinerari glaciologici sulle montagne italiane come contributo allo sviluppo di un turismo sostenibile: i ghiacciai dell’Adamello
  • Marco Preti – Presentazione del libro “Il ghiacciaio di nessuno
——–
L’incontro è aperto al pubblico, a partecipazione libera 
e fruibile in DIRETTA STREAMING
——–
DESCRIZIONE
Nell’estate del 1914 un ragazzo si arrampica sulla parete inviolata del Cornetto di Salarno. I muscoli tesi, le mani tagliate dalle corde di canapa, lo sguardo fisso verso la cima: Italo Cattaneo non sa che quella sarà la sua ultima estate di pace, la sua ultima scalata innocente. Di lì a poco per lui si aprirà l’inferno della Grande Guerra. Arruolato negli Alpini e destinato alla Compagnia Autonoma “Garibaldi”, Italo si troverà a vivere e a combattere la guerra sulle vette, a quota tremila, lungo il gelido confine del Ghiacciaio di Nessuno che divide l’esercito italiano da quello austriaco. Un romanzo d’azione liberamente ispirato dalle leggendarie imprese dei Diavoli dell’Adamello, doloroso come la sorte di migliaia di soldati morti tra le rocce, entusiasmante e commovente come il patto d’amore e rispetto che lega gli uomini delle montagne.
L’AUTORE
Marco Preti è un regista, direttore della fotografia e scrittore. Ha realizzato decine di film e documentari in alcune tra le più remote aree del mondo, dai ghiacci dell’Antartide al deserto del Gobi con: National Geographic, RAI, ESPN, RSI, Nestlé, O’Neill, Mediaset e Discovery Channel. In origine scalatore professionista, guida alpina, maestro di sci e vincitore di coppa del Mondo di arrampicata, si è servito di questo background per realizzare documentari estremi.CASA EDITRICE
Mursia
——–

L’incontro si svolge nell’ambito dell’iniziativa
racCONTA LA MONTAGNA: 
scopri di più!


Iscriviti alla newsletter