CONTACTS:

Tel. 0250330500
Email corso.edolo@unimi.it

Project promoted by:

MIUR Ministero dell'Istruzione, dell'Iniversità e della Ricerca

 

Università degli Studi di Milano
Research Area

publications

refine your search
Keywords
Publication Year
Author
university
university
  • ADRION
  • ANCI
  • Attività Culturali e Turismo
  • Azienda Regionale Veneto Agricoltura
  • Compagnia San Paolo
  • Confartigianato Imprese
  • Corpo Forestale dello Stato
  • COST
  • Fondazione Cariplo
  • Fondazione della Comunità Bergamasca
  • Fondazione della Comunità Bresciana
  • Fondazione Fojanini di Studi Superiori
  • Fondazione Novartis
  • Fondazione Politecnico di Milano
  • Horizon 2020
  • ISTAT
  • Ministero del Lavoro e Politiche Sociali
  • Ministero dello Sviluppo Economico
  • Mountain Research Initiative
  • Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento
  • Regione Emilia Romagna
  • Regione Friuli Venezia Giulia
  • Lombardy Region
  • Regione Piemonte
  • Regione Veneto
  • UNCEM
  • Università di Firenze
  • Università di Milano
  • Unimont
  • Unioncamere Lombardia
  • Unione Europea
  • Università di Padova
  • Università di Torino
  • Università degli Studi della Tuscia
  • Università degli Studi di Milano
  • University of Trás-os-Montes e Alto Douro
  • University of Veterinary Medicine Vienna
type
type
  • Technical
  • Convegni-Forum-Meeting
  • Scientific
  • Storica
  • Dissertations
areas of interest
areas of interest
  • Agriculture
  • Food
  • allevamento
  • Others
  • Environment
  • Assestamento forestale
  • Biochemistry
  • Biodiversità
  • Animal biology
  • Plant biology
  • Blende learning
  • Botanica forestale
  • Chemistry
  • Climate
  • Orchard management and plant husbandry
  • Conservation
  • Mountain architecture preservation and agroforestry
  • Cultura - Culture
  • Economia
  • Economia ambientale
  • Energy
  • Entomology
  • Estimo ambientale
  • Fauna
  • Physics
  • Fisiologia
  • Foreste
  • Frammentazione del fondo
  • Genetica forestale
  • Land Management
  • GIS - geographic information system
  • Hydraulics: applications in agriculture
  • Imprenditoria
  • Informatica
  • Information technology
  • Lingua straniera
  • Marketing
  • Mathematics and Statistics
  • Meccanizzazione agroforestale
  • Microbiologia agraria
  • Transport
  • Normativa per la montagna
  • Plant pathology
  • Pedologia
  • Territorial planning
  • Produzioni zootecniche
  • Project Management per la montagna
  • Water Resources
  • Forestry
  • Sicurezza
  • Sistemazioni Idraulico Forestali
  • Socio economic
  • Tecnologia
  • Tesi di Laurea
  • Trasporto
  • Tourism
  • Viticoltura
  • Zoologia
  • Zootechny
< back

The woods of Val Taleggio: synecology, syntaxonomy and syndinamic

Tipologia
Area di Interesse
information
Authors:

Luca Giupponi

Publication
year:

2012

Abstract:

Oggetto di questa tesi è stato lo studio della vegetazione dei boschi della Val Taleggio (BG).

L’area di studio è ubicata nel settore occidentale delle Prealpi carbonatiche bergamasche all’interno della regione forestale esalpica (DEL FAVERO, 2002) ed è caratterizzata da un regime climatico di tipo sublitoraneo prealpino. La componente floristica è ricca in specie endemiche e sono presenti aree abbandonate dall’uomo in cui sono in atto processi di ripresa del bosco legati alla dinamica di vegetazione.

In particolare sono state indagate le diverse comunità vegetali che si insediano nelle zone al contatto dei boschi in fase di espansione. Mediante la realizzazione di transetti di vegetazione delle aree boscate, si è voluto indagare la presenza di un eventuale gradiente ed individuare i fattori ecologici che lo determinano. Le tipologie vegetazionali riconosciute dall’analisi dei rilievi, sono state inquadrate in termini fitosociologici e confrontate in riferimento ai loro caratteri biologici ed ecologici, in modo tale da poter evidenziare le analogie e/o differenze fra le stesse. E’ stata presa in considerazione anche la variazione del disturbo antropico che ha gravato e che tutt’ora grava sulla vegetazione presente nel territorio, in modo da formulare alcune considerazioni sulla dinamica.

Il rilevamento della vegetazione è stato eseguito utilizzando il rilievo fitosociologico. Per individuare le differenti tipologie vegetazionali, i rilievi sono stati raggruppati in base al loro livello di similiarità utilizzando la cluster analysis (SYN-TAX 5.0, PODANI 1995). Ogni aggruppamento è stato inquadrato dal punto di vista fitosociologico operando un confronto fra la composizione specifica di ogni cluster con le fitocenosi descritte in letteratura (OBERDORFER, 1992; MUCINA et al., 1993; PIGNATTI, 1998). Per lo studio ed il confronto dei caratteri biologici ed ecologici, sono state prese in considerazione le forme biologiche e corologiche delle singole specie campionate facendo riferimento a PIGNATTI (1982) e a LANDOLT (1977) per gli indici ecologici. Per individuare la presenza di un eventuale gradiente, è stato operato un ordinamento dei rilievi ricorrendo alla Principal Component Analysis (PCA) (SYN-TAX 5.0, PODANI 1995).

Dallo studio fitosociologico è emerso che i boschi dell’area in oggetto sono riconducibili principalmente a due tipologie forestali: faggeta e aceri-frassineto, rispettivamente inquadrate nell’Aremonio-Fagion Török et al. 1989 e nel Mercuriali-Fraxinetum Husová 1981. Le analisi condotte hanno espresso differenze fra le due tipologie, specialmente in relazione alla loro struttura, composizione floristica ed ecologia. In particolare l’aceri-frassineto presenta specie termicamente più esigenti rispetto a quelle della faggeta, andandosi a localizzare nelle aree di fondovalle su suoli ricchi ed umidi. Il bosco di faggio, invece, si distribuisce a quote superiori su terreni poco profondi e tendenzialmente poveri. Dal punto di vista biologico-strutturale la faggeta ha espresso una povertà specifica caratterizzata dalla dominanza del faggio; l’aceri-frassineto, al contrario, si è dimostrato essere più omogeneo e ricco in specie, il che si è tradotto in un elevato valore in termini di biodiversità (WITTAKER, 1972). Lo studio delle tipologie vegetazionali caratterizzanti le aree ecotonali presenti al margine dei boschi in fase d’avanzamento, ha permesso di individuare differenze sia biologiche che ecologiche. In particolare è stato riscontrato un graduale aumento nella presenza di specie eliofile al passare dalle fitocenosi caratterizzanti il nucleo dei boschi a quelle disposte nelle zone marginali. Dall’analisi della PCA e dal confronto ecologico è emersa la presenza di un gradiente che ha permesso di fare alcune considerazioni preliminari sulla dinamica di vegetazione.

In Val Taleggio si è potuta osservare una sostanziale ripresa dell’espansione dei boschi dovuta principalmente all’attenuarsi del disturbo antropico legato ad una forte depressione demografica (RICEPUTI, 1997). Sulla base di questo sono state formulate alcune possibili serie di successioni secondarie che potrebbero interessare la vegetazione del territorio in questione.

- La serie della faggeta ha inizio con le vegetazioni erbacee dei triseteti o dei pascoli e, per giungere al bosco climacico (Aremonio-Fagion Török et al. 1989), si succede un orlo a Pteridium aquilinum (Pteridium aquilinum-(Epilobietea)-Gesellschaft Mucina et al.1993) a cui segue un mantello arbustivo (Piceo-Soretum aucupariae Aichinger ex Oberd. 1973) ed un prebosco arboreo (Salicetum capreae Schreier 1955).

- La serie dell’aceri-frassineto si instaura a partire dai prati in abbandono (arrenatereti e triseteti) che vengono sostituiti da una vegetazione di mantello (Rubo-Coryletum Oberd. 1957) e, successivamente, dal prebosco (Salicetum capreae Schreier 1955) che rappresenta lo stadio antecedente il bosco climacico (Mercuriali Fraxinetum Husová 1981).

I risultati così ottenuti costituiscono il punto di partenza per l’individuazione delle serie dinamiche (Sigmeti) cui queste vegetazioni appartengono.

Contemporaneamente allo studio floristico-vegetazionale è stato operato un censimento degli alberi monumentali della Val Taleggio, al fine di aggiornare i dati dell’ultimo censimento provinciale (RINALDI, 2006). Esso ha permesso l’individuazione di dieci alberi aventi dimensioni ragguardevoli, di cui sei faggi, tre castagni ed un ginepro (PIGNATTI, 1982).

Keywords:

Val Taleggio, Phytosociology, Vegetation ecology, Biodiversity, Pre-Alps

Contacts (for theses contacts Rapporteur)
Contact person:

Luca Giupponi

Mail:

you might also affect

Publication title
Type
Area of interest

news

Segnala

CONTRIBUTE!

DO YOU HAVE A COURSE OR A PROJECT TO TELL THE PORTAL ABOUT?
Fill in the form to become part of the Unimont network!

Contribute! >

catlist_istituzionaliThe Unimont logo distinguishes all educational and research initiatives, developed and/or approved by the Mountain University, which aim at a sustainable development and enhancement of mountain areas compatible with environmental, social and economic conservation.

research area icons legend

mountain university

Research projects, Publications Calls for Proposals and Job Opportunities from Mountain University.

publication type

Scientific
Application
Dissertations

tipologie bandi

Calls
for proposals
Jobs

areas of interest

Food
Environment
Agriculture
Climate
Culture
Energy
Land
Management
Transport
Water
Resources
Forestry
Social and
Economic Issues
Tourism
Zootechny
Other

Search site

Use this tool to search all of the content within the portal. For a more specific search visit Teaching, Research or Services sections.

Legal Notes

Credits

UNIMONT portal has been developed using WordPress.

Graphics and programming by Paper Plane Factory.

Search Augmentation: Mavida snc