ITA | ENG

Italian Mountain Lab – Ricerca e Innovazione per l’ambiente e territori montani

Progetto finanziato dal Fondo integrativo speciale per la ricerca (FISR)

Il progetto “Italian Mountain Lab” – Ricerca e Innovazione per l’ambiente e i territori di Montagna, in linea con quanto previsto da processi attivati sul piano nazionale, come la Strategia Nazionale Aree Interne, e su quello europeo, come la Strategia Macroregionale Alpina – EUSALP, prevede di promuovere la costituzione di un laboratorio di alta-formazione e ricerca a presidio delle montagne italiane, che si basi sulla capitalizzazione e il potenziamento delle esperienze esistenti, nonché sulla promozione della collaborazione a livello nazionale e internazionale per l’ampliamento delle attività di ricerca, sperimentazione, trasferimento tecnologico, formazione e supporto alle istituzioni territoriali per lo sviluppo e la valorizzazione della aree montane.

Il Progetto “Italian Mountain Lab” – Ricerca e Innovazione per l’ambiente e i territori di Montagna  viene realizzato dallUniversità della Montagna (UNIMONT) – Centro d’Eccellenza decentrato a Edolo dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con Università del Piemonte Orientale, Università della Tuscia. Il progetto è finanziato e patrocinato dal MIUR e ne vede il coinvolgimento attivo. Il partenariato di progetto si impegna a coinvolgere nelle attività del progetto altre università e istituzioni italiane e straniere che già collaborano con UNIMONT.

Il principale obiettivo è quello di costituire una piattaforma accademica multidisciplinare ed intersettoriale per le montagne italiane capace di mettere a fattor comune competenze ed esperienze presenti sul territorio nazionale.

 

Struttura e Obiettivi Progettuali

AREA GEOGRAFICA DI RIFERIMENTO:

L’area geografica dell’intervento su cui si ambisce di incidere è l’intera montagna italiana, ciò grazie all’utilizzo delle tecnologie web per la condivisione e diffusione.

  • Alpi (intero versante sud), presidiata da 2 università in Lombardia e Piemonte
  • Appennini presidiato da 1 università nel Lazio

OBIETTIVI

  • Avviare attività di ricerca e trasferimento tecnologico congiunto su tematiche strategiche per lo sviluppo socio- economico delle aree montane, con particolare riferimento alla creazione di impresa giovanile (greenjobs) e alla gestione del territorio in un contesto in cambiamento socio-culturale e ambientale(climate change)
  • Avviare attività congiunte di formazione, alta-formazione, informazione e qualificazione del capitale umano funzionali allo sviluppo del territorio montano con particolare attenzione all’imprenditoria e alla gestione del territorio;
  • Promuovere la collaborazione tra università, soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali per la costituzione di una piattaforma intersettoriale per le aree montane, la condivisione delle buone pratiche, delle competenze e delle esperienze utili ad elaborare strumenti e servizi per lo sviluppo delle aree montane.

WP1: Ricerca, Innovazione & Trasferimento Tecnologico

Ricerca, Innovazione e trasferimento tecnologico. Avviare attività di ricerca e trasferimento tecnologico congiunte su tematiche strategiche per lo sviluppo socio-economico delle aree montane.

Con particolare riferimento a:

  • Creazione e promozione imprenditoria giovanile -Green jobs; Green economy; Green communities
  • Gestione del territorio in un sistema in cambiamento socio-culturale e ambientale -Governance; Servizi ecosistemici; Climatechange;
1) REALIZZARE UN PROGETTO DI RICERCA CONGIUNTO PER OGNI SETTORE STRATEGICO INDIVIDUATO:

AGRO-FORESTALE – capofila UNIMONT

    • Filiere ad alto reddito ed elevata sostenibilità ambientale;
    • Gestione del rischio idrogeologico;
    • Ingegneria naturalistica;
    • Bioeconomy.

AMBIENTE, TERRITORIO E COMUNITÀ – capofila UNIUPO

    • Identità e vocazione dei territori e delle comunità di montagna;
    • Patrimonio culturale, storico e paesaggistico;
    • Turismo sostenibile;
    • Cambiamento climatico: effetti sugli ecosistemi agro-forestali di montagna e loro resilienza;
    • Eco-architettura.

STRATEGIE DI SVILUPPO, ASPETTI SOCIO-ECONOMICI E GOVERNANCE LOCALE – capofila UNITUS

    • Strumenti di gestione del territorio e governance;
    • Marketing territoriale;
    • Start-up e imprese innovative;
    • Co-workinge sharingeconomy;
    • Gestione multifunzionale del business;
2) ISTITUIRE UN TEAM DI PROGETTAZIONE CONGIUNTA E ATTUARE 2 NUOVE PROPOSTE PROGETTUALI, NONCHÉ UNA RICOGNIZIONE PERIODICA DEI BANDI
3) COMUNICARE I RISULTATI DELLE RICERCHE (PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, CONVEGNI, SEMINARI E INCONTRI TEMATICI INTERATENEO)
WP2: Formazione e Informazione

Avviare attività congiunte di informazione, alta-formazione e qualificazione del capitale umano funzionali allo sviluppo del territorio montano con particolare attenzione all’imprenditoria e alla gestione del territorio.

Le attività formativa avranno carattere di offerta formativa inter-ateneo e saranno orientate prevalentemente alla promozione dell’imprenditorialità e alla governance dei territori montani.

1. CICLI SEMINARIALI A FRUIZIONE LIBERA

Elaborazione di un calendario congiunto di almeno 2 cicli seminariali su tematiche rilevanti per lo sviluppo dei territori montani (best cases nazionali, internazionali, tecniche e metodi innovativi, aspetti culturali e metodologici, ecc.), erogati dalle diverse sedi dei partner coinvolti e condivisi via aula virtuale (sistema “Antenne”), promossi attraverso il network UNIMONT, i rispettivi portali di UNIMONT e dei partner accademici coinvolti, e visibili liberamente on demand dal portale UNIMONT.

2. CORSI DI PERFEZIONAMENTO, MASTER, SUMMERSCHOOLS (ALTA FORMAZIONE)

A) organizzazione di almeno 3 CORSI DI PERFEZIONAMENTO congiunti, su 3 tematiche scelte dai tre partners, di cui almeno 1 di livello internazionale:

      • Produzione, trasformazione, proprietà, legislazione e settori di utilizzo delle piante officinali
      • Animatore per lo sviluppo territoriale (in collaborazione con amministrazioni e enti locali)
      • SustainableTourismfor Mountain Areas(internazionale)

B) attivazione di 3 SUMMER SCHOOL per studenti di dottorato e giovani ricercatori, una per ogni area territoriale di riferimento dei partners.

C) progettazione di un MASTER INTERNAZIONALE congiunto, che preveda il coinvolgimento delle principali istituzioni e organizzazioni pubbliche e private operanti nei territori montani nazionali ed europei. Il master dovrà fornire contenuti e strumenti abilitanti e qualificanti in chiave occupazionale per giovani interessati ad operare in montagna.

 3. IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO “ANTENNE”

Ogni Ateneo partner si impegna a:

    • attivare una propria “antenna”
    • veicolare attraverso le antenne contenuti e attività di interesse per lo sviluppo delle aree montane
    • coinvolgere altri atenei e soggetti istituzionali da attivare come “antenne”
    • definire uno specifico piano di lavoro congiunto per il potenziamento e la diffusione delle antenne e dei contenuti da veicolare attraverso le antenne.

Le antenne dovranno essere promosse e percepite come declinazioni territoriali (nodi locali) di un unico progetto e piattaforma nazionale, che valorizzi il brand dell’iniziativa “ItalianMountain Lab” a livello nazionale ed europeo con una strategia coerente con la rete UNIMONT attivata dall’Università di Milano. UNIMONT continuerà a coordinare l’attività delle antenne implementate e potenziate dal partenariato di progetto.

Obiettivo Antenne: CONTAMINAZIONE

    • Tra studenti provenienti da corsi / dipartimenti / università diverse – Definizione di un calendario di incontri, definizione di una strategia di coinvolgimento e promozione dell’attività;
    • Tra studenti e tra docenti di diversi dipartimenti / discipline / background – Collaborazione via Antenne
      • dal mondo produttivo (imprese, startup, investitori, camere di commercio, associazioni di categoria, poli tecnologici, cluster, istituti scolastici del territorio, ecc.)
      • dalle istituzioni (locali e nazionali)
      • dal terzo settore –quali elementi fondamentali per arricchire l’esperienza esperienza formativa

 Scarica la Locandina!

WP3: Coordinamento e Network

Promuovere la collaborazione tra università, soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali per la condivisione delle buone pratiche, delle competenze e delle esperienze utili ad elaborare strumenti e servizi per lo sviluppo delle aree montane

Le azioni:

  1. Ampliamento e promozione su scala nazionale ed europea del Network esistente;
  2. Animazione del network attraverso la segnalazione e la condivisione di informazioni riguardanti le aree montane nazionali e internazionali, nonché i servizi utili e la normativa di riferimento per le aree montane;
  3. Implementazione della sezione del portale UNIMONT dedicata ai giovani imprenditori mediante la promozione della raccolta di dati e informazioni sulle imprese di giovani e innovative nelle aree territoriali di riferimento. La sezione verrà dotata di strumenti che favoriranno il networking tra i giovani imprenditori e tra questi e le istituzioni universitarie e non del Paese, e animata, al fine di favorire la collaborazione e il trasferimento tecnologico (collegamento con antenne);
  4. Costituzione di un tavolo di lavoro con i principali stakeholders delle aree montane italiane finalizzato ad instaurare un dialogo non episodico a favore dei processi di innovazione e sviluppo sostenibile.

In occasione di CIME A MILANO è stato presentato ufficialmente Italian Mountain Lab – progetto FISR, Fondo integrativo speciale per la ricerca del MIUR, attraverso il quale il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sta supportando l’obiettivo di promuovere la collaborazione tra Università, Centri di Ricerca e di Sviluppo e soggetti attivi nella valorizzazione del territorio montano a livello nazionale al fine di capitalizzare, consolidare e incrementare i saperi e le esperienze per lo sviluppo sostenibile di queste aree. 

In questo contesto, UNIMONT mira a promuovere il networking e l’attivazione di un Coordinamento delle Reti Italiane per la Montagna – CO.R.I.MONT.

corimont

Completa il form e conferma la partecipazione alla piattaforma di Coordinamento delle Reti Italiane per la Montagna (CO.R.I.MONT.) per favorire lo scambio tra le reti già attive per lo sviluppo dei territori montani, ponendo le basi per nuove alleanze future.

  • Sei una rete? CLICCA QUI
  • Sei un ricercatore/studioso/stakeholder singolarmente impegnato sui temi dello sviluppo della montagna? CLICCA QUI

Anno inizio
2017
Partnernariato

Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi della Tuscia

Ente finanziatore
MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Anno fine
2021
Capofila
UNIMONT - Università degli Studi di Milano
Team

Anna Giorgi, Valeria Leoni

Iscriviti alla newsletter